Alla ricerca delle nuove frontiere

La realtà aziendale, nelle sue multiformi sfaccettature possiede in sé il germe del nuovo, ma spesso la percezione di questo è limitata dalla "finestra" del ricercatore, da un ordine mentale predefinito ed accolto a priori che è espressione di un complesso di teorie o convinzioni codificate nel campo di studi. In qualsiasi terreno di ricerca si devono combinare insieme tradizione ed innovazione: la percezione di fatti o aspetti nuovi deve essere favorita da esperienze, convinzioni o teorie pregresse, ma non vincolata da queste. L'indagine scientifica rivolta al mondo delle aziende può essere schematizzata in un processo iterativo in continua evoluzione, in cui emergono i nuclei della ricerca per obiettivi e della ricerca per processi, che non potrà mai condurre a risultati definitivi. Ebbene, la forma mentis epistemologica e metodologica, inducendo a riflettere sulla conoscibilità del mondo contemporaneo e sulle tecniche disponibili per accostarsi ad esso, contribuisce a percepire gli schemi mentali non più adeguati e ad evidenziare i terreni di cambiamento dove, senza un'analisi consapevole e aperta al confronto si rischierebbe di dare della realtà empirica una rappresentazione semplificante, strumentale, astratta o semplicemente inattuale. I saggi raccolti nel volume coniugano la prospettiva di analisi ispirata alla metodologia della ricerca scientifica con alcune delle teorie e concezioni che in epoca recente hanno rappresentato dei punti di volta.