Alessandra Pagliano (a cura di)

Le Geometrie Dell’Illusione 

Il progetto dello spazio scenico è un complesso insieme di fasi il cui fine è la creazione di una suggestione, di un’emozione puramente visiva che si offre allo spettatore all’apertura del sipario, disvelando una porzione di spazio incorniciata dal boccascena, che separa i luoghi dell’illusione da quello reale del pubblico in sala. Lo spazio scenico è dunque effimero e legato unicamente alla visione degli osservatori: si tratta del progetto di un’architettura destinata a essere percepita piuttosto che vissuta e come tale caratterizzata da una serie di artifici prospettici e luminosi. I progetti delle scene che si propongono nel presente volume sono il frutto di una felice sinergia tra la sensibilità artistica e la preparazione geometrica di tre giovani progettisti, Salvatore Perrucci, Daniela Scovotto e Angelo Triggianese che, per il lavoro di tesi di Laurea in Architettura, hanno voluto cimentarsi nell’affascinante tema della scenografia teatrale.