Giacomo Rasulo  

Le sistemazioni idrauliche per la difesa del territorio 

Questo libro si propone l’intento di esporre la funzione delle opere di sistemazione idraulica per la difesa del territorio in relazione alla conoscenza della tendenza evolutiva specifica del corso d’acqua, affinché queste possano controllarla ed indirizzarla e mai essere progettate ignorandola. Si considera infatti che gli interventi antropici abbiano prospettive di successo solo se, anziché contrastare gli effetti indesiderati di questa evoluzione, li indirizzano, per quanto possibile, secondo le esigenze. Il libro raccoglie gli argomenti sviluppati durante il corso di “Protezione idraulica del territorio” tenuto presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università di Napoli. Pertanto, dopo alcuni accenni sulla legislazione d’interesse per chi si occupa di difesa idraulica del territorio (cap. I) e indicazioni sull’evoluzione dei corsi d’acqua (cap. II), vengono riportati i criteri di progettazione delle opere di difesa delle sponde (cap. III), delle arginature (cap. IV), delle briglie singole, dei sistemi di briglie (cap. V) e delle vasche di laminazione (cap. VI). Nel cap. VII vengono riportate, infine, brevi considerazioni sui problemi idraulici connessi alla progettazione dei ponti.