Giancarlo Pireddu

Un mondo di vinti

Garimpeiros e contadini del Poxoréu (Mato Grosso) nella seconda metà del XX secolo

Il libro analizza le vicende di un territorio del Mato Grosso, indicato genericamente come Poxoréu. All'inizio del secolo scorso questo territorio, abitato in origine dagli indios Bororo e Xavante, fu invaso da grandi allevatori di bestiame (fazendeiros), da cercatori di diamanti (garimpeiros) e da piccoli contadini. Da regione fortemente sottosviluppata creata da questi gruppi sociali – chiamati nel libro i “vinti” –, una parte di questo territorio si è  trasformata in un'area agricola fra le più avanzate del paese. Questa grande trasformazione è  avvenuta per merito di un blocco sociale di modernizzatori – i “vincitori” –, imprenditori agricoli provenienti dal Sud Brasile, che hanno saputo rispondere in maniera efficace agli stimoli offerti dalla globalizzazione, sostituendo alla tradizionale agricoltura di sussistenza colture ad alto valore aggiunto, molto richieste sul mercato internazionale. L'integrazione del settore agro-zootecnico al settore agro-industriale, mediante la realizzazione di una filiera produttiva, che contribuisce all'impressionante performance economica del Brasile, è  stata la vera chiave del successo di questo blocco sociale di innovatori.